Will Sherwood: Nuovo Progetto di Lettura de “Il Signore degli Anelli”

Con questo post, Tolkien Italia inizia una collaborazione con un giovane studioso inglese di Tolkien: Will Sherwood.

Abbiamo già parlato di Sherwood in un nostro recente articolo, parlando della sua tesi e del ruolo che avrà come curatore di una delle prossime uscite della Walking Tree Publishers. Lo trovate qui:

Nell’ultima pagina dell’articolo citato, dedicata nello specifico a Sherwood, avevamo accennato al suo nuovo blog. Affascinati dai suoi post, abbiamo preso accordi con lui per tradurre e pubblicare in esclusiva i suoi post. Lasciamo che sia lui a presentarsi, offrendovi la traduzione della home del blog e il primo post con cui ha inaugurato una serie che ci accompagnerà. Buona lettura!


Chi sono

Will Sherwood è uno studioso specializzato in Romanticismo e J.R.R. Tolkien. È anche il Segretario per l’Istruzione della Tolkien Society del Regno Unito. La tesi per la laurea Masters by Research di Will ha riunito entrambi i suoi campi di ricerca in The ‘Romantic Faëry’: Keats, Tolkien, and the Perilous Realm. La tesi sostiene che Keats e Tolkien condividono la concezione della pericolosa Faërie come patrimonio nazionale dell’Inghilterra e della Gran Bretagna, nonché un debito nei confronti degli antiquari James Macpherson e Thomas Chatterton, i primi scrittori romantici dell’”Età della falsificazione” del 1760. La tesi si trova qui.

Sul mio blog troverete le mie riflessioni su Tolkien e sul Romanticismo (e si mescoleranno). Annuncerò anche nuovi progetti accademici e condividerò nuove notizie dalle comunità di Tolkien e dal mondo accademico del Romanticismo.

Email: wsherwood92@outlook.com

Potete leggere e scaricare il mio CV che viene regolarmente aggiornato qui.

Nuovo Progetto di Lettura di Tolkien

In una lunga serie di post condividerò le mie riflessioni e meditazioni sulla mia rilettura de Il Signore degli Anelli di Tolkien e i corrispondenti volumi di The History of Middle-earth (curata da Christopher Tolkien).

Perché ora? Perché Il Signore degli Anelli? In questo periodo di disagio senza precedenti che ha sconvolto la mia formazione di insegnante e molti altri aspetti della mia vita quotidiana, ho bisogno di qualcosa che mi ancori alla routine e alla normalità. Forse quello che è diventato il passo più citato del libro (grazie all’adattamento cinematografico e alla musica carica di emozioni di Howard Shore) è sufficiente a spiegare il mio motivo:

«Avrei tanto desiderato che tutto ciò non fosse accaduto ai miei giorni!», esclamò Frodo.
«Anch’io», annuì Gandalf, «come d’altronde tutti coloro che vivono questi avvenimenti. Ma non tocca a noi scegliere. Tutto ciò che possiamo decidere è come disporre del tempo che ci è dato.»

(La Compagnia dell’Anello, I, II. L’Ombra del Passato)

Tutto ciò che posso controllare è la mia parte di mondo e, oltre ad aiutare la mia comunità restando in casa, posso sostenere il mio benessere mentale immergendomi nella letteratura che mi porta più gioia. Il Signore degli Anelli è sempre stato una fonte di conforto per me e Tolkien stesso ha commentato i suoi obiettivi della storia nella sua ‘Prefazione alla Seconda Edizione‘:

«Il motivo primo è stato il desiderio di un narratore di provare a cimentarsi in una storia veramente lunga che potesse attirare l’attenzione dei lettori, divertirli, deliziarli, e a tratti anche eccitarli o commuoverli.»

È davvero un piacere tornare al libro. Tuttavia, questa volta lo leggerò in modo diverso. Lo leggerò in parallelo ai relativi volumi di The History of Middle-earth. Si tratta dei volumi 6, 7, 8, 9 e 12: The Return of the Shadow, The Treason of Isengard, The War of the Ring, Sauron Defeated e The Peoples of Middle-earth.

«Tutto ciò che possiamo decidere è come disporre del tempo che ci è dato.»

Spero che il mio blog vi piaccia!


Bibliografia

Tolkien, J.R.R., Il Signore degli Anelli, Bompiani, Milano 2004


© 2020 by Will Sherwood. Translated with the permission of the author. Will’s original post in English can be found here: https://www.will-sherwood.com

Traduzione di Serena Mazzoni

One Reply to “Will Sherwood: Nuovo Progetto di Lettura de “Il Signore degli Anelli””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *