Tolkien all’International Medieval Congress 2021

di Maria Laura Piro


LInternational Medieval Congress di Leeds, dal 1994 il più grande congresso di studi medievali in Europa, ospiterà alcuni spazi interamente dedicati a Tolkien e ha da poco annunciato il programma. Purtroppo il congresso sarà virtuale per il secondo anno di seguito. Esso si terrà dal 5 al 9 luglio di quest’anno e avrà come tema generale “Climates”, i climi. L’argomento verrà esaminato sotto i più disparati punti di vista: ambientale, scientifico filosofico, letterario, politico, artistico etc … Per dare un’idea della varietà dei temi trattati, da una sessione dedicata al cambiamento del clima nell’Islanda tardo medievale si passa ai “Climi di pensiero ed emotivi nelle rappresentazioni medievali della Passione di Gesù” all’interno della sessione di musica e liturgia.

A Tolkien sono state dedicate tre sessioni ed una tavola rotonda. L’argomento di quest’ultima, “Tolkien e la diversità”, coincide con il tema del prossimo seminario della Tolkien Society, che si terrà anch’esso online a luglio. Entrambi gli incontri esploreranno il tema della diversità nelle opere di Tolkien in relazione, ad esempio, alle rappresentazioni di differenti etnie. Il Professore sarà presente anche all’interno di due sessioni non dedicate a lui nello specifico: una sulla poesia in antico inglese e un’altra dedicata al Pearl, un poema trecentesco in medio inglese che Tolkien conosceva molto bene. Come ha scritto Andrew Higgins, studioso di Tolkien ed organizzatore delle sessioni a lui dedicate a Leeds, in questi tempi bui teniamo nella mente e nel cuore il grido di guerra elfico di Húrin durante la quinta battaglia del Beleriand:

Aurë Entuluva – Il giorno tornerà!

Programma delle Tolkien Session:

J.R.R. Tolkien: radici medievali e rami moderni (Sessione 1721) Giovedì 8 Luglio 14:15 – 15:45

Moderatore: Dr. Andrew Higgins

  • Al confine con l’altro mondo: fanciulle guerriere, tumuli e spade ancestrali ne Il Signore degli Anelli e nella saga norrena Hervar Saga (Jan A. Kozak)

  • Radunarsi sotto lo Stendardo del Serpente – Decolonizzare il war game da tavolo de Il Signore degli Anelli della Games Workshop (Brian Egede-Pedersen)

  • Il corvo e la mappa: decodificare A Gyürük Ura di Gyözö Vida (Joel Merriner)

  • Gli stili allitterativi di Tolkien in The Homecoming of Beorhtnoth Beorhthelm’s Son (Anna Smol)

Tolkien e la  diversità: Una tavola rotonda (Sessione 1921) Giovedì 8 Luglio 19:00-20:30

Moderatore: Professor Yvette Kisor

Partecipanti: Deidre Dawson, Sultana Raza, Christopher Vaccaro

Climi, cosmologie ed ecosistemi medievali nelle opere di J.R.R. Tolkien (I) (Sessione 2212) Venerdì 9 Luglio 14:15 – 15:45 

Moderatore: Dr. Sara Brown 

  • L’importanza delle indicazioni geografiche nella costruzione della Terra di Mezzo Tolkieniana (Andrzej Wicher)

  • Re Elessar nella Terra di Mezzo: “Strawberry Fields Forever” (Aurelie Bremont)

  • “Carry on My Wayward Sonne (and Moon)” Stranezze cosmologiche comuni nel Norreno Fimbul-Winter e nel primo Legendarium Tolkieniano (Dr. Kristine Larsen)

  • Clima politico ne La Caduta di Númenor (Gaëlle Abalea)

Climi, cosmologie ed ecosistemi medievali nelle opere di J.R.R. Tolkien (I) (Sessione 2312) Venerdì 9 Luglio 16:30-18:00

  • Il mito della Madre – sulle tracce della maternità nella Terra di Mezzo di Tolkien (Dr. Helen Lawson)

  • Trovare la Terra di Mezzo: riconsiderare la relazione di Tolkien con il paesaggio (Dr. Sara Brown)

  • Invenzione di linguaggi, climi e paesaggi nel Lessico Gnomico di Tolkien (Dr. Andrew Higgins)

  • Come i paesaggi di Alan Lee delineano il clima della trama e i paesaggi mentali tolkieniani (Sultana Raza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *