Tolkieniani Italiani: alcune novità!

I coordinatori dei Tolkeniani Italiani


Cari amici tolkieniani,

sono ormai quasi quattro anni che la rete dei Tolkieniani Italiani esiste. Siamo una specie di meta-gruppo che riunisce in sé associazioni, gruppi tolkieniani, persone singole in veste di studiosi o semplici appassionati. Per cominciare, ci siamo concentrati sulla ricostruzione di Tolkien Italia e dei rispettivi canali. Abbiamo costruito Radio “La Voce di Arda”. Abbiamo raccolto un gran numero di studiosi, organizzato un convegno universitario, pubblicato due raccolte di saggi, indetto un Call for Papers internazionale e numerose altre pubblicazioni ora in preparazione. Vantiamo l’amicizia con la Società Tolkieniana Italiana, con la quale stiamo sviluppando una sinergia e un’amicizia sempre più forti, sia in ambito di organizzazione di eventi tolkieniani che accademico, specialmente ora che stiamo uscendo dall’emergenza sanitaria e che la rivista Minas Tirith viene di nuovo pubblicata grazie all’eccezionale impegno, lavoro e dedizione del presidente Ninni Dimichino. Questo però non ci basta ancora.

Il mondo tolkieniano che noi sogniamo, quello che le persone sognano e che si meritano da cinquanta anni a questa parte, è ancora tutto da costruire. Un mondo privo di politica, di arrivismo associazionistico, di concorrenze sleali, di dibattiti vacui e di basso livello, di traduzioni mal fatte, inganni e fake news spacciate come verità … tutto questo è ciò che noi vogliamo continuare a costruire. Non vogliamo essere autocelebrativi: chi ci conosce sa i fatti che stanno dietro queste parole.

Non siamo autocelebrativi perché quanto realizziamo lo facciamo grazie a più di cento volontari, tra addetti social, redazioni radiofoniche e sitografiche, studiosi e accademici: i Tolkieniani Italiani sono un movimento popolare tolkieniano senza precedenti che raccoglie tutte, ma davvero tutte, le anime del mondo tolkieniano a 360 gradi.

I tempi stanno cambiando rapidamente. I venti della traduzione di Fatica del Signore degli Anelli sono già un ricordo, la serie tv targata Amazon è alle porte, la History of Middle-earth verrà finalmente tradotta e pubblicata anche nel nostro paese (merito questo, senza dubbio, della serie tv Amazon e della nuova Tolkien Estate, che più volentieri concede i diritti o il benestare alla loro cessione, quando richiesto). Questi sono i motivi che ci hanno spinti a un grande rinnovamento, che potremo conseguire solo ritornando ai nostri valori di inclusività e fedeltà al testo e all’autore che ci contraddistinguono. Anche in questo caso l’obiettivo non è elogiarsi: le nostre pubblicazioni e il nostro lavoro di diffusione tolkieniana parla per noi e va al di là di mere parole.

Di fronte alle nuove sfide che ci attendono, ci siamo messi al lavoro per ricostruire il grande progetto culturale di Tolkieniana Net, un sito che purtroppo non ha mai spiccato il volo e che conterrà una vera e propria biblioteca tolkieniana online, nonché il Tolkien Gateway italiano, con tutte le informazioni su Tolkien e le sue opere. Sarà un sito gestito e curato interamente da studiosi italiani e avrà ambizioni di carattere internazionale. In seconda battuta abbiamo rimesso a nuovo i canali rappresentativi della nostra rete su Facebook e Instagram, che trovate col nome “Tolkieniani Italiani”.

Tuttavia, il più grande ampliamento quanto alle persone che saremo in grado di raggiungere sarà quello dell’apertura di un nuovissimo canale di live streaming su Twitch a nome dei Tolkieniani Italiani. Ci saranno una o più dirette settimanali con rubriche di ogni genere: costuming, serie tv, libri e tanto altro ancora. Tutto verrà affrontato in puntate di circa 90 minuti nel segno di alcune parole d’ordine: serietà, professionalità, preparazione accademica e inclusività. Queste dirette le salveremo e le manderemo registrate su Facebook, Instagram e YouTube. Sarà poi aperto anche un profilo su Tik Tok, sempre a nome di tutta la nostra comunità, per promuoverla e mostrare gli spezzoni più rilevanti delle live di Twitch.

Non solo: gli audio delle migliori live verranno caricati sul podcast di FantascientifiCast, un sito con diversi podcast al suo interno a feed unico, tutti non tolkieniani. Questo significa che, grazie a queste nuove aperture e questi nuovi canali, verrà raggiunto un pubblico completamente nuovo e prima ignoto, tanto ai Tolkieniani Italiani che al mondo tolkieniano in generale.

FantascientifiCast nasce nel 2012 con la missione di esplorare la fantascienza in ogni sua forma. Nel giro di pochi anni diventa il podcast di fantascienza più seguito in Italia ed uno dei podcast indipendenti più seguiti e autorevoli. Può vantare partnership con diversi Atenei italiani (Università Insubria di Varese, Università di Salerno, Università di Trento, Università di Roma Tor Vergata) e associazioni di fan e ha vinto, nel corso del tempo, diversi prestigiosi premi del settore (MIA 2015, Treccani Web Award 2015, European Science Fiction Award 2020). Conta su una redazione di 10 contributors e attualmente realizza circa 22.000 download mensili con un ranking, sulla piattaforma Apple iTunes, sempre nei primi 5 posti della classifica nazionale della propria categoria. Sono media partner ufficiali di diversi eventi quali “Deepcon”, “Stranimondi”, “Oltre lo Specchio”, “Scienza & Fantascienza” (in collaborazione con l’Università Insubria di Varese), “Le Prospettive dello Spazio” (in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata). Questo nuovo progetto di live streaming in collaborazione con Fantascientificast, dunque, apre davvero prospettive inedite e di una grandissima importanza per Tolkien e tutti i tolkieniani. Lo presenteremo come ospiti in diretta su Fantascientificast in una data ancora da individuarsi, mentre in live su Twitch lo faremo il 31 marzo alle 21.00 e sarà la nostra prima live.

Uscire dai soliti circoli è un nostro storico obiettivo, al fine di portare Tolkien fuori del mondo strettamente tolkieniano e farlo conoscere col nostro stile e col nostro modo di portargli rispetto tanto ai lettori non tolkieniani e non interessati al fantasy che al mondo accademico. Siamo infatti, da sempre, più che convinti che questo sia un autore ancora tutto da scoprire, e per farlo serve confrontarsi con più persone possibile e fuori dai soliti ambiti tolkieniani, dove viene visto in un certo modo e secondo certe categorie. Noi vorremmo presentarlo andando ben al di là del genere dove è stato asfitticamente sistemato e dove viene tenuto in apnea, cioè il fantasy, senza ovviamente tagliare fuori dal dialogo chi lo vede e vuole continuare a vederlo in questa veste.

Grazie alla serie tv di Amazon stanno per arrivare tanti nuovi appassionati. Sempre più i lettori italiani conosceranno Tolkien a fondo grazie alla traduzione della History of Middle-earth e, auspichiamo, di tanti altri testi del nostro autore. Noi siamo pronti ad accogliere tutti, appassionati semplici, accademici … tutti, ma veramente tutti. Non temiamo e non temeremo mai il confronto con nessuno in merito a nessun argomento.

Il viaggio che ci attende è lungo e periglioso, più volte ci farà fare tardi a cena, dovremo passare per fiere e università, organizzare festival e convegni, incontrare “nerd” e “professori”, e magari anche “professori nerd”! Quello che noi speriamo è che vorrete camminare con noi, perché non è solo né tanto la passione per un autore come Tolkien che ci fa andare avanti … è l’essere una libera compagnia di amici ed è il camminare insieme in sé a essere bello, e ci dà la spinta per proseguire.

Un grande grazie va a tutti i nostri volontari e a tutti coloro che, a vario titolo, collaborano con noi per costruire questo grande sogno tolkieniano che, finalmente, sta diventando realtà.

Lascia un commento