All’asta l’archivio di Pamela Chandler, la fotografa di Tolkien. Divulgate lettere inedite del Professore

di Paola Cartoceti, Emilio Patavini, Maria Laura Piro, Sebastiano Tassinari

Pamela Chandler in una fotografia di Philip Townsend

Un’interessante notizia di questa settimana è che il prossimo 1 dicembre si terrà un’asta in cui verrà venduto l’archivio di Pamela Chandler.

Ne ha dato l’annuncio la stessa casa d’aste Reeman Dansie, orgogliosa di presentare questo eccezionale archivio di fotografie, oggetti personali e manufatti correlati provenienti dallo studio della fotografa dell’alta società della metà del XX secolo, Pamela Chandler.

Pamela era la fotografa di riferimento per le maggiori case editrici, tra cui la Allen & Unwin che pubblicava le opere del Professor J.R.R. Tolkien. Tolkien notoriamente non amava farsi fotografare, ma nel 1961 la Allen & Unwin commissionò a Pamela un suo ritratto formale. Sorprendentemente, Tolkien rimase molto soddisfatto del fotoritratto, gli piacque così tanto che Chandler divenne la sua fotografa preferita ed ogni volta che il Professore veniva intervistato chiedeva che venissero usate le fotografie di Chandler.

Il rapporto tra i due all’inizio puramente professionale maturò in una sincera amicizia, e nel 1966 Tolkien commissionò personalmente a Chandler una serie di fotografie informali di lui con la moglie Edith sia nel loro giardino sia nello studio.

Le foto in bianco e nero sono quelle scattate da Chandler nel 1961, quelle a colori sono quelle scattate da Chandler nel 1966.
Rayner Unwin in una fotografia di Pamela Chandler

Anche lo stesso Rayner Unwin venne fotografato da Chandler, ed una delle foto commissionate lo ritrae con due diverse edizioni de Lo Hobbit in mano.

Il valore stimato del lotto è di 20-30mila £, e include gran parte della produzione professionale di Chandler: fotografie di cani di razza, libri in prima edizione, fotografie d’epoca e corrispondenza privata di personaggi importanti, tra cui lettere di J.R.R. Tolkien.
Proprio nella presentazione online del lotto sono state mostrate in foto per la prima volta sette lettere di Tolkien inedite, anche se già consultate e menzionate da Wayne G. Hammond e Christina Scull nel loro The J. R. R. Tolkien Companion and Guide. Vista la novità di queste lettere ora disponibili, vi proponiamo il loro testo integrale in originale e tradotto.

Lotto 1456

In ordine cronologico, la prima lettera è del 28 luglio 1961, battuta a macchina e firmata da Tolkien

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

July 28th, 1961.

Dear Miss Chandler,

I should be delighted to be photographed by you, but I should be very much obliged if you could manage to come to Oxford. The chief reason is that I am, and shall be for some time, not very mobile, as I am under treatment for fibrositis and arthritis. I note that Tuesdays and Thursdays are your best days, and I think I shall certainly be able to fit in with any times that are convenient to you on those days, if you could give me a little notice.

Yours Sincerely
J. R. R. Tolkien

Miss Pamela Chandler,
33, Beauchamp place,
Knightsbridge, S.W.3

_____

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

28 Luglio, 1961.

Gentile Miss Chandler,

Sarei felice di essere fotografato da lei, ma se potesse venire lei ad Oxford gliene sarei molto grato. La ragione principale è che ho, e avrò per qualche tempo, difficoltà a viaggiare poiché sono in cura per fibrosite e artrite. Ho visto che il martedì e il giovedì sono i giorni più adatti per lei, e penso che potrò certamente adattarmi a tutti gli orari che le saranno convenienti in quei giorni, se potrà darmi un po’ di preavviso.

Suo
J. R. R. Tolkien

Miss Pamela Chandler,
33, Beauchamp place,
Knightsbridge, S.W.3

Lotto 1457

Datata 2 agosto 1961, la lettera è scritta a mano su un foglio di carta da lettere che il Merton College aveva fornito a Tolkien durante gli anni in cui insegnava. Tolkien era andato in pensione nel 1959, ma conservava questi fogli per le lettere correggendo l’indirizzo a mano per non sprecarli.

FROM PROFESSOR J. R. R. TOLKIEN, MERTON COLLEGE 76 Sandfield Road, Headington, OXFORD

2. Aug. 1961

Dear Miss Chandler. It is very kind of you to come to my house. I shall be free on the morning of Thur[sday] Aug[ust] 17 (unless something unexpected and unbooked intervenes!), at any rate up to 12.45. You probably know Oxford; but if not you may be glad to hear that my house is 2 miles out on the London side. Sandfield Rd. is a turning on the right (as you begin to proceed down H[eading]ton hill) off the London Road: the third right-hand turning after the traffic-lights not incl. the crossing where the lights stand) S.Rd. is long. & my house is on the right 600 yards from the London Road.  Yours sincerely, J.R.R. Tolkien

_____

DAL PROFESSOR J. R. R. TOLKIEN, , MERTON COLLEGE 76 Sandfield Road, Headington, OXFORD

2. Ago. 1961

Cara Sig.ra Chandler, È molto gentile da parte sua venire a a casa mia. Sarò libero la mattina di Giovedì 17 Agosto (a meno che non intervenga qualcosa imprevisto e non programmato intervenga!), in ogni caso fino alle 12.45. Probabilmente conoscete Oxford; ma se non la conoscete, sarete felici di sapere che la mia casa è 2 miglia fuori città sul lato di Londra. Sandfield Rd. è una svolta a destra (quando si comincia a procedere giù per la collina di H[eading] ton) della London Road: la terza svolta a destra dopo il semaforo, senza contare l’incrocio dove ci sono il semaforo) S.Rd. è lunga e la mia casa è sulla destra a 600 iarde da London Road. Cordiali saluti, J.R.R. Tolkien

Lotto 1458

Lettere datata 1 ottobre 1961, scritta a mano da Tolkien.

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

October 1st,
1961.

Dear Miss Chandler,

I received the proofs yesterday. A number of people have already seen them, & they have been (as a whole) generally approved. I do not think that the subject (or object?) himself is capable of a sound opinion, for though the matter may touch him closely, he has less of a true idea what he looks like than what his voice sounds like. I wouldn’t pick 10/15/24 if I was the chooser (especially not 10) but I have no objection to Allen and Unwin’s choice for their own purposes! I think I agree, myself, with your choice (16). Would you be prepared to do some finished copies of other various (than 10,15,24) for me? And if so, may I retain for present the proofs, to discover the tastes of those who wish for photographs of me? I hope you are really better now, and catching up arrears [1] – if one ever really does. I seem to live in an endless pursuit. My wife and I were delighted to have your letter and good wishes which we return warmly, to you and Mrs Welby-Fisher

Yours sincerely
J.R.R. Tolkien

[1]“Arrears”: nella lettera originale questa parola non è scritta in maniera chiara. La casa d’aste ed il Daily Mail trascrivono “catching up arrows”, cioè “recuperare frecce”: potrebbe essere un’espressione riferita al tiro con l’arco, in quanto dopo aver tirato ci si ferma a recuperare le frecce, quindi significherebbe “tirare il fiato, prendersi una pausa, recuperare le forze”. Ma non avendo trovato altre attestazioni di questa espressione, “arrears” ci è sembrata l’opzione più probabile.

_____

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

1 Ottobre,
1961.

Cara Miss Chandler,

ieri ho ricevuto le bozze [delle foto, N.d.T.]. Un certo numero di persone le ha già viste e sono state (nel complesso) generalmente approvate. Non credo che il soggetto (o l’oggetto?) in questione sia capace di un’opinione equilibrata, perché sebbene la questione possa toccarlo da vicino, ha un’idea più realistica di come suoni la sua voce che di come appaia il suo aspetto. Non sceglierei la 10, la 15 e la 24 se fossi io a fare la selezione (soprattutto non la 10) ma non ho obiezioni alla scelta di Allen e Unwin per i loro scopi! Per quanto mi riguarda, concordo con la sua scelta (la 16). Sarebbe disponibile a farmi avere delle copie definitive di alcune delle foto (10,15,24)? E se sì, posso conservare come regalo le bozze, per proporle a coloro che mi chiederanno foto in futuro? Spero che lei stia davvero meglio ora e che stia recuperando gli arretrati – se mai lo si fa davvero. Mi sembra di vivere in una ricerca infinita. Mia moglie ed io siamo stati lieti di ricevere la sua lettera e i suoi auguri che ricambiamo calorosamente, a lei e alla signora Welby-Fisher.

Cordiali saluti
J.R.R. Tolkien

Lotto 1459

Lettera datata 11 ottobre 1961, battuta a macchina e firmata da Tolkien.

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

11th October, 1961.

Dear Miss Chandler,

I am glad that you are better. Thank you very much for allowing me to keep the proofs for a little while longer. I expect I shall be sending you some orders on my own account shortly. I am also looking forward, when you are less busy, to seeing the pictures you took of myself and my wife. I think it is quite possible that overseas publishers would be interested in a picture, but I have no direct dealings with them, all such matters are in the hands of Allen & Unwin. Of course if I get any enquiries I shall direct anybody to you.

With very best wishes,
your sincerely,
J. R. R. Tolkien.

Miss Pamela Chandler, A.R.P.S, F.R.S.A.,
33, Beauchamp place,
Knightsbridge, S.W.3

_____

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

11 Ottobre, 1961.

Cara Miss Chandler,

sono lieto che stiate meglio. Grazie mille per avermi permesso di conservare le bozze ancora per un po’. Prevedo di spedirle a breve alcuni ordini per mio conto. Non vedo l’ora, quando lei sarà meno impegnata, di vedere le foto che ha scattato a me e a mia moglie. Penso che sia abbastanza probabile che gli editori esteri siano interessati a qualche foto, ma non ho rapporti diretti con loro, tutte queste questioni sono nelle mani di Allen & Unwin. Ovviamente se ricevo qualche richiesta indirizzerò chiunque a lei.

Con i migliori auguri,
sinceramente suo,
J. R. R. Tolkien.

Miss Pamela Chandler, A.R.P.S, F.R.S.A.,
33, Beauchamp place,
Knightsbridge, S.W.3

Lotto 1460

Lettera datata 10 maggio 1966, battuta macchina e firmata da Tolkien.

10th May, 1966.

Dear Miss Chandler,

We were pleased to hear from you again. We hope we did not miss you, but although we were obliged to be out part of Sunday and Monday, we imagined that the weather was too bad for your project of taking pictures of farms in the Cotswolds. So we hope we did not actually miss you on this occasion. We are going away on May 14th until immediately after Whitsuntide. If your work brings you this way later, we shall be pleased to see you.

We should be especially glad to see the photographs you took of us in the garden. It was our recollection that you said you would send us copies, but we never received any. 

With good wishes,
Yours sincerely, 
J.R.R. Tolkien.

Miss P. Chandler,
27A Buckland Crescent,
Hampstead,
London, N.W.3.

_____

10 Maggio, 1966.

Cara Sig.ra Chandler,

Ci ha fatto piacere sentirla di nuovo. Speriamo di non non essere mancati ad un appuntamento con lei, ma anche se siamo stati obbligati a stare fuori parte della domenica e del lunedì, abbiamo immaginato che il tempo fosse troppo brutto per il suo progetto di fotografie delle fattorie nelle Cotswolds. Quindi speriamo di non essere effettivamente mancati a questa occasione. Partiremo il 14 maggio e staremo via fino a subito dopo la Pentecoste. Se il suo lavoro la porta da queste parti più tardi, saremo lieti di vedervi.

Saremmo particolarmente contenti di vedere le fotografie che ci ha scattato in giardino. Ricordiamo che lei aveva detto che ci avrebbe mandato delle copie, ma non le abbiamo mai ricevute.

Con i migliori auguri,
Cordiali saluti,
J.R.R. Tolkien.

Miss P. Chandler,
27A Buckland Crescent,
Hampstead,
London, N.W.3.

Lotto 1463

Lettera datata 30 novembre 1966, battuta macchina e firmata di Tolkien.

PROFESSOR J. R. R. TOLKIEN

Oxford 61639

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

30th November, 1966.

Dear Miss Chandler, 

We hope that all goes well with you. I wonder what is the situation with regard to the large photographs
of myself and my wife which we ordered? We are getting a little anxious as they were intended to be Christmas presents and one or two of them have to be sent away.

With good wishes,
Yours sincerely,
J.R.R. Tolkien.

_____

PROFESSOR J. R. R. TOLKIEN

Oxford 61639

76, Sanfield Road,
Headington,
Oxford.

30 Novembre, 1966.

Cara Sig.ra Chandler,

speriamo che tutto vada per il meglio per lei. Mi chiedo quale sia la situazione delle grandi fotografie mie e di mia moglie che abbiamo ordinato. Stiamo diventando un po’ ansiosi perché dovevano essere dei regali di Natale e una o due devono essere spedite.

Con i migliori auguri,
Cordiali saluti,
J.R.R. Tolkien.

Lotto 1465

Lettera datata 6 febbraio 1967, battuta a macchina e firmata da Tolkien.

6th February, 1967.

Dear Mrs Chandler,

Thank you for your kind and interesting letter. I am afraid that my letter will prove some disappointment to you. This has nothing to do with my opinion of your work which I much admire, but I have come to the conclusion that I cannot spare the time, nor indeed tolerate, any further photography of myself in my own home. In making the preliminary agreement to endure the process for the purpose of illustrating the forthcoming article in the Weekend Telegraph I feel I have been misled. Opinions received from Messrs. Allen & Unwin led me to expect a totally different approach and a far more intelligent one. Mr. and Mrs. Plimmer a few days ago sent me a draft of their article. I think it is ill-written, though more pretentious, in fact actually little better than other recent interviews. Much of it I resent as an impertinent intrusion into my privacy. I have this morning phoned Messrs. Allen & Unwin and told them that I will have nothing more to do with it. For reasons which I do not understand, Miss Hill of Allen & Unwin asserts that they will not be prepared to use any of your admirable photographs not taken specifically for the purpose of this article. I am very sorry. But I have come to the point when I can stand no more of this nonsense.

I hope this will not damage our friendship. May I assure you again that I feel no resentment towards yourself.

Yours very sincerely,
J. R. R. Tolkien.

Miss Pamela Chandler,
27a Buckland Crescent,
London, N.W.3.

_____

6 Febbraio, 1967.

Cara Miss Chandler,

Grazie per la sua gentile e interessante lettera. Temo che la mia le darà qualche delusione. Questo non ha nulla a che fare con la mia opinione sul suo lavoro, che ammiro molto, ma sono giunto alla conclusione che non posso perdere tempo per, né tollerare, ulteriori fotografie di me in casa mia. Nel fare l’accordo preliminare allo scopo di illustrare il prossimo articolo sul Weekend Telegraph mi sembra di essere stato ingannato. I pareri ricevuti dai signori Allen & Unwin mi hanno portato ad aspettarmi un approccio totalmente diverso e molto più intelligente. I signori Plimmer qualche giorno fa mi hanno inviato una bozza del loro articolo. Penso che sia scritto male, nonostante sia più pretenzioso, in realtà poco meglio di altre interviste recenti. Gran parte di esso mi infastidisce come un’intrusione impertinente nella mia privacy. Questa mattina ho telefonato ai signori Allen & Unwin e ho detto loro che non avrò più niente a che fare con ciò. Per ragioni che non capisco, Miss Hill di Allen & Unwin afferma che non useranno nessuna delle vostre ammirevoli fotografie che non siano state fatte specificamente per questo articolo. Sono molto dispiaciuto. Ma sono arrivato al punto in cui non posso più sopportare queste sciocchezze.

Spero che questo non danneggi la nostra amicizia. Le assicuro nuovamente che non provo alcun risentimento nei suoi confronti.

Cordiali saluti,
J. R. R. Tolkien.

Miss Pamela Chandler,
27a Buckland Crescent,
London, N.W.3.

Due giorni più tardi, Tolkien scrisse una lunga lettera a Charlotte e Denis Plimmer, catalogata come lettera numero 294 nell’epistolario pubblicato.

(segue a p. 2)

Lascia un commento