Al via Lucca Comics&Games 2015: quanto Tolkien!

Domani inizia la più grande fiera italiana ed europea del fumetto, dell’animazione, dell’illustrazione e del gioco, Lucca sarà invasa da partecipanti di tutta Europa e da diverse parti del Mondo. Ebbene, che c’entra Tolkien?, direte voi. C’entra, perché per il quarto di anno di fila l’organizzazione ha fortemente voluto un nutritissima presenza di esperti ed artisti dediti a Tolkien.

Marginale, nella fiumana di gamers, cosplayers e affini? No, gli Educational, opportunamente appartatati dalle grandi aree nella Villa Gioiosa di via Carducci appena fuori le mura, sono stati praticamente colonizzati dalla delegazione tolkieniana. Solo pochi passi dal padiglione Carducci del settore Games dove gli appassionati del Professore si danno appuntamento a tutte le ore, lontano dalle zone cosplay e cinematografica e prima della cittadella fumetti e comics.

La mappa con l'Area Games ed Educational in evidenza. Clicca per vedere tutta la mappatura.
La mappa con l’Area Games ed Educational in evidenza. Clicca per vedere tutta la mappatura.

Gli stand
Qui un vero e punto di ritrovo grazie all’impegno dei soci di Associazione Italiana Studi Tolkieniani, con uno stand che quest’anno aumenta la metratura! Più spazio per libri (magnifici per capire l’opera, portate i risparmi!), magliette e più visitatori potranno godere di conversazioni sulla Terra-di-Mezzo con esperti e saggisti di conclamata competenza all’M40, voltato l’angolo dell’Info Point e appena dietro il secondo stand di Giochi Uniti, produttore di diversi giochi da tavolo ispirati alle opere di J.R.R. Tolkien. Non ce l’ha fatta invece Società Tolkieniana Italiana quest’anno, cui va il nostro sostegno: sarebbero stati nel punto G67. [vedi la mappa del Padiglione Carducci]

Presentazione organizzata dalla casa editrice Eclypsed World.

Arte: presentazione, workshopperformance
Le attività cominciano già nella mattina di domani 29 ottobre, grazie agli artisti Ivan Cavini e Angelo Montanini. La presentazione del libro Middle-Art Book di Cavini e del fotografo Alessio Vissani, anch’egli relatore, apre alle 11.30 nella Sala Ingellis (all’inizio del padiglione, qualche metro fuori) con la moderazione del maestro Montanini: un libro che racconta l’avventura artistica di Ivan nel progettare e costruire le scenografie e gli apparati scultorei che decorano il Greisinger Museum in Svizzera e che continua con tutte le altre tappe della sua crescita nel raffronto con l’autore.

Eowyn contro il Nazgûl, tributo a Frank Frazetta.

Angelo prosegue la sua agenda LC&Gs 2015 a Villa Gioiosa alle 14, ove terrà una lezione di rappresentazione a matita dell’opera di J.R.R. Tolkien. In Leggere e disegnare con Tolkien e la Compagnia compito di ognuno sarà tentare di trasferire tutta la potenza della narrazione nel disegno. Il maestro stesso si metterà in gioco, mostrando in anteprima il suo tributo a Frank Frazetta. Uno dei più importanti illustratori del fantastico di sempre ridisegnato da uno dei più importanti italiani. Si replica l’indomani con Omero, a certificare l’esperienza di Angelo con l’epica tutta.

Ma non solo! 9 compagni si dirigono segretamente verso il centro storico toscano con una missione, devono trovare altrettanti Portatori: è la performance di Emanuele Manfredi, che coinvolge gli appassionati direttamente. Nove disegni dei membri della Compagnia dell’Anello saranno consegnati o spediti a nove tolkieniani di comprovata dedizione e passeranno di mano in mano, a discrezione dei Portatori precedenti, fino all’Hobbiton XXIII nell’estate 2016. Ecco come spiega l’iniziativa La Compagnia l’artista:

«Realizzerò 9 disegni in un formato che potrà essere imbustato ma che permetterà anche di avere dello spazio bianco dove segnare delle annotazioni, pensieri, messaggi… Questi 9 disegni rappresenteranno i protagonisti della Compagnia dell’Anello e verranno consegnati da me a 9 di voi a Lucca (le modalità le vedremo nei prossimi giorni), in quel giorno partirà il viaggio dei portatori dell’Anello che terminerà a settembre 2016 durante la Hobbiton.
Ma come viaggeranno questi 9 personaggi?
Molto semplice: io consegnerò le 9 buste ai relativi portatori senza sapere il personaggio che c’è all’interno, da quel momento il portatore potrà aprirla e decidere di lasciare un suo appunto nello spazio bianco del disegno, potrà tenere la busta quanto vorrà e potrà scrivere su questa pagina facebook quello che vorrà. Quando riterrà che il viaggio del suo personaggio potrà riprendere allora spedirà a una persona da lui scelta la busta con il disegno. I 9 personaggi passeranno di mano in mano fino al mese di settembre nel quale comunicherò come farli recapitare alla Hobbiton (non voglio svelare tutto subito). I disegni saranno numerati e classificati in modo che formino una serie, in totale saranno 10. Il decimo verrà mostrato solo a Lucca».

Vai ai nove disegni →

Possiamo orgogliosamente affermare che due dei primi portatori sono i nostri Luca Rosati e Gianluca Comastri! Curiosi di sapere qual è il soggetto del 10° disegno? Le perfomance di Emanuele saranno nell’omonima area del padiglione, nella stessa corsia dello stand Aist, domani alle 13.30 e sabato alle 15. Anche Ivan sarà in cattedra nell’Area Perfomance alle 16.30 di venerdì e domenica alle 11.

John Howe, Galadriel (1989)

Studi Tolkieniani: l’evoluzione dei personaggi, la figura della donna… e ancora arte!

Eccoci dunque ai pezzi forti, i Tolkien Seminar a Villa Gioiosa, sodalizio di AIST e associazione Lucca Comics & Games da 4 anni, sono vere e proprie lezioni di analisi che negli anni hanno visto passarsi il testimone i maggiori esperti del nostri paese. I relatori italiani di quest’anno sono gli studiosi Giampaolo Canzonieri e il pres. Roberto Arduini, entrambi che vantano pubblicazioni tradotte in inglese e considerate nel dibattito internazionale. I titoli sono rispettivamente Dallo Hobbit al Signore degli Anelli: i personaggi sono gli stessi?Terribilmente bella: la donna nelle opere di J.R.R.Tolkien, due temi generalmente poco approfonditi nonostante al centro di discussioni, sono spesso citati come esempi di criticità nella letteratura tolkieniana. A loro si aggiunge il contributo internazionale di Becky Dillon, accompagnata dall’artista Susi Knight. La Dillon, critica d’arte con speciale interesse nella contemporanea discuterà l’impatto dell’arte ispirata da Tolkien nelle correnti contemporanee.

Scopri tutto sui Tolkien Seminar dalla presentazione Aist →

Gli adattamenti di Peter Jackson: l’Edizione Estesa e i doppiatori

Sabato alle 21.30 scendono in campo i doppiatori nello spettacolo Voci di Mezzo al Teatro del Giglio: tra le varie voci dai più noti film “fantasy” anche il direttore del doppiaggio delle trilogie di Peter Jackson Francesco VairanoEdoardo Stoppacciaro (voce di Ori in Lo Hobbit) e il doppiatore di Bilbo-Freeman Fabrizio Vidale. Le scene di Lo Hobbit riprendono vita attraverso le voci italiane dei protagonisti e saranno accompagnate dalle esecuzioni di un quartetto d’archi e due solisti. Il pannello replica alle 15 di domenica nella Chiesa di San Giovanni.

Sempre domenica ad ingresso gratuito e fino ad esaurimento posti, al Cinema Centrale verranno proiettati in anteprima i contenuti speciali dell’Extended Edition di La Battaglia delle Cinque Armate a partire dalle 11.30 per circa 90 minuti.


Insomma, un programma pieno zeppo di appuntamenti tolkieniani!

E TU CI SARAI A LUCCA COMICS&GAMES?

SEGUICI SU FACEBOOK per tutte le notizie su TOLKIEN!

Se ti piacciono i nostri contenuti, aiutaci a farci conoscere!
  • 1function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(;">
  • 346
    Shares

Note   [ + ]

1. function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(

MedTolkien

Responsabile di Tolkien Italia dalla sua fondazione, Gabriele "MedTolkien" Marconi non intende in alcun modo vantare titoli (che non possiede) per accreditarsi agli occhi dei lettori. Questi saranno sempre costretti a giudicare in prima persona e senza sconti quanto scrive. Reticente a pubblicare studi critici, si batte per la divulgazione di J.R.R. Tolkien e perché ogni appassionato italiano possa viverne l'intima compagnia dalle opere alla vita di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*