Serie TV Prime: se un personaggio si chiama Tyra

 

È della serata di ieri la notizia del primo ingaggio relativo al cast della serie TV Amazon. La notizia è accompagnata da un’indiscrezione che, per quanto ad ora non abbia conferme ufficiali, se correttamente interpretata (e qui sta il difficile, come si vedrà) potrebbe apportare indizi considerevoli riguardo alla trama.

Questo l’annuncio così come circolato su Facebook – ripreso anche dalla nostra pagina:

Proprio quelle “fonti non ufficiali” secondo le quali il personaggio portato sullo schermo da Kavenagh avrebbe il nome di Tyra inducono una serie di riflessioni. Nonostante in prima battuta più di qualcuno storca il naso e sospetti una non perfetta “filologicità” del nome individuato, in relazione all’ambientazione della Terra di Mezzo, in realtà le cose non stanno così.

Andando con ordine, Tyra è un nome femminile di origine scandinava – a oggi è in uso prevalentemente in Svezia, Norvegia e Danimarca, come si può verificare su https://www.behindthename.com/name/tyra. L’aspetto più suggestivo e interessante è che discende dall’Antico Norreno Þýri, a sua volta una variante di ÞÓRVÍ or ÞÓRVEIG. Ma l’Antico Norreno ha un uso ben circostanziato, in Terra di Mezzo, come lo stesso Tolkien precisò a Naomi Mitchinson nella sua lettera 144 (datata 25 aprile 1954):

The language of Dale and the Long Lake would, if it appeared, be represented as more or less Scandinavian in character; but it is only represented by a few names, especially those of the Dwarves that came from that region.

(Per chi non avesse dimestichezza con l’inglese: “La lingua di Dale e del Lago Lungo, se comparisse, sarebbe rappresentata con caratteristiche più o meno scandinave; ma è rappresentata solo da alcuni nomi, specialmente dei Nani che provenivano da quella regione”).

Dunque, se l’indiscrezione fosse confermata, Tyra rimanderebbe direttamente agli Uomini del Nord, che abitavano appunto la zona del Lago Lungo. Essi in realtà hanno alle spalle una storia abbastanza lunga, dato che secondo note riportate in Peoples of Middle-earth e nei Racconti Incompiuti,  la loro origine risale alla Prima Era e alla Casa di Hador, una delle tre stirpi di Uomini che nei Tempi Remoti si unirono agli Elfi nella lunga lotta contro Morgoth. Già allora si erano stanziati nel Rhovanion, dove li troviamo anche nelle ere successive.

Ma se stiamo alle narrazioni, gli Uomini del Nord entrano nelle cronache di Arda solo al tempo di re Vidugavia, vale a dire nel tredicesimo secolo della Terza Era – nel pieno delle guerre tra Gondor e gli Esterling, dove lo scettro della Cittadella era tenuto da re Romendacil II.

Dunque, quale potrebbe essere la scelta degli sceneggiatori? Questo indizio, se confermato, prelude a un possibile sviluppo di trama nel pieno della Terza Era o assisteremo a una ricostruzione della storia dei popoli del Rhovanion nelle epoche precedenti? Qualunque sia l’esito, una cosa è certa: quello di Tyra non è, almeno per ora, un nome scelto a caso o fuori contesto – sempre fino a prova contraria, che avremo soltanto quando si avranno elementi certi relativi alla sceneggiatura vera e propria.

Se ti piacciono i nostri contenuti, aiutaci a farci conoscere!
  • 1function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(;">

Note   [ + ]

1. function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*