Tolkien Thing 2019: l’intervista a Tom Shippey

 

Ringraziamo di vero cuore Tobias M. Eckrich, della Deutsche Tolkien Gesellschaft (Società Tolkieniana Tedesca), che ci ha offerto di pubblicare un pezzo pregiato: l’intervista a Tom Shippey, che lo studioso ha concesso in occasione dell’edizione 2019 dell’evento annuale tedesco, in cui dice la sua circa la serie televisiva Prime che lo vede coinvolto in prima persona. Buona lettura!


A soli 20 minuti dall’uscita del trailer di Amazon per il team creativo della serie The Lord of the Rings, abbiamo avuto l’opportunità al Tolkien Thing di intervistare Tom Shippey, nostro ospite d’onore, sul trailer e sul progetto in esclusiva. Il suo è uno dei 20 nomi presentati nel video, che non aveva ancora visto di persona. Insieme abbiamo esaminato il trailer pezzo per pezzo, che è poi stato oggetto di analisi da parte di Shippey e nostra.

Tom Shippey ride a gran voce alla nostra prima domanda se alcuni nomi manchino tuttora, quindi rimane in silenzio.

Tom, cosa ne pensi del video?
Hmm, beh, in realtà non dice molto… La mappa, che si può vedere nel video, non rivela molte informazioni, non contiene nomi di luoghi o altro. La mappa rivela comunque che si tratta della Seconda Era, dato che Númenor è ancora lì. Tuttavia, questo crea un mucchio di problemi, perché non sappiamo molto della Seconda Età.

Come mai?
È difficile in quanto la Seconda Era “si concluse” due volte. Una volta con la caduta di Númenor e poi, circa 150 anni dopo, con l’Ultima Alleanza e la sconfitta di Sauron. La fine della Seconda Era su una mappa somiglia più o meno alla stessa dell’inizio della Terza Età in termini di toponimi, coste o confini. Inoltre, la differenza rispetto alla metà della Seconda Era è già assai maggiore. Númenor è ancora elencata sulla mappa, i nomi dei luoghi sono differenti, siamo precisamente nella fase che precede la trasformazione del mondo da parte di Ilúvatar.
Sarà di grande importanza per la serie il periodo esatto in cui la trama si svolge, in quale punto della storia della Terra di Mezzo succede qualcosa. Questa è stata una delle nostre difficoltà nel creare una mappa per la Seconda Era, perché bisogna determinare con molta precisione la data a cui dovrebbe risalire questa mappa. Tolkien ne scrisse brevemente, ma per quanto riguarda la Seconda Era, le informazioni che abbiamo sono una cronologia di tre pagine nelle appendici de Il Signore degli Anelli e della Lista dei Re di Númenor e un po’ di materiale in più nei Racconti incompiuti, ma questo è tutto.

Quindi Amazon ha mano libera nell’interpretazione?
Amazon ha mano relativamente libera quando si tratta di aggiungere qualcosa, dato che, come ho detto, di questo periodo di tempo si conoscono pochissimi dettagli. La Tolkien Estate insisterà affinché la struttura principale della Seconda Era non venga alterata. Sauron invade l’Eriador, è costretto a tornare indietro da una spedizione Númenóreana e ritorna a Númenor. Ivi corrompe i Númenóreani e li seduce per rompere il Bando dei Valar. Tutto questo, il corso della storia, deve rimanere lo stesso. Ma è possibile aggiungere nuovi personaggi e porre varie domande, come: cosa ha fatto Sauron nel frattempo? Dov’era dopo che Morgoth è stato sconfitto? Teoricamente, Amazon può rispondere a queste domande inventando le risposte, dato che Tolkien non lo ha descritto. Ma non deve contraddire alcunché di ciò che Tolkien ha detto. Questo è ciò a cui Amazon deve porre attenzione. Tutto deve essere canonico, è impossibile cambiare i confini che Tolkien ha creato, è necessario rimanere “tolkieniani”.

La Tokien Estate ha potere di veto sui cambiamenti?
Sì, la Tolkien Estate tiene d’occhio tutto molto strettamente ed è in grado di dire “no”. Ha diritto di veto su tutto ciò che riguarda Tolkien.

Che dire della Prima e della Terza Era?
La Prima e la Terza Era sono “off-limits”, non si può avere a che fare con la Prima Era. Taluni eventi potrebbero essere menzionati al massimo se spiegano gli accadimenti della Seconda Era. Ma se non sono descritti o menzionati ne Il Signore degli Anelli o nelle Appendici, probabilmente non se ne può fare uso. Quindi la domanda è fino a che punto essi possono accennare a eventi che hanno avuto luogo, per esempio, nella Prima Era, ma che continuano ad influenzare la Seconda Era. Ci sono diverse mappe autorizzate da Tolkien, non solo quelle che conosciamo bene, e alcune di queste mappe hanno luoghi su di esse che non sono nelle altre mappe. Ma se Tolkien li ha autorizzati allora va bene. Quindi è un po’ un campo minato. Bisogna camminare con molta attenzione, ma allo stesso tempo c’è molto spazio per l’interpretazione e l’invenzione libera.

[La Tolkien Estate detiene i diritti sugli eventi della Prima Era. I diritti sui contenuti narrati in The Hobbit e in The Lord of the Rings, che cioè hanno luogo nella Terza Era, sono di Middle Earth Enterprises e non degli Amazon Studios. Se ed eventualmente in che misura Amazon stia conducendo o abbia condotto trattative con Middle Earth Enterprises non è dato sapere].

Dove hanno filmato le scene con lei nel trailer?
A Neuchâtel, in Svizzera. John Howe vive lì.

[Tom Shippey ci aveva detto in altra intervista che lui e John Howe erano stati invitati in un hotel a Neuchâtel da Amazon Studios per una conferenza stampa e una sessione fotografica].

Conosci qualcuno dei nomi presentati nel video?
Conosco i primi due [J.D. Payne e Patrick McKay, gli showrunners della serie], ma non personalmente. Brian Miller, che dovrebbe essere il direttore generale, non si presenta affatto, ma forse qualcosa è cambiato di nuovo.

Sai qualcosa sull’inizio della produzione?
No. Comunque so molto, molto poco del progetto. Per quanto ne so, vogliono iniziare a trasmetterlo in TV nel 2021, quindi non credo che la produzione possa iniziare quest’anno, anche se non so quale sia il loro calendario. C’è ancora molto da fare, basti pensare ai costumi, alle armi, alle location, ecc.

Nell’ultimo mese sono circolate diverse voci su possibili luoghi di ripresa in Scozia o Nuova Zelanda. Niente di tutto questo è stato ancora confermato. Cosa ne pensi del dibattito sui luoghi di ripresa?
Le posizioni esatte sono ovviamente incerte e potrebbero essere diverse. Le riprese in sé non avvengono in ordine cronologico, ma sono programmate in base ai luoghi. Logicamente, si cerca di raggruppare tutte le scene che si svolgono in un unico luogo e di filmarle in modo da non dover tornare più volte in quel luogo. Ma questo implica anche che tutto deve essere chiaro all’inizio delle riprese, bisogna conoscere la fine. Ci dovrebbero essere 20 episodi per la prima stagione. Quindi, fino a quando non hanno deciso quale sarà la fine, non possono iniziare a girare.
All’inizio sono stati pubblicati solo alcuni estratti della mappa, poi per molto tempo non c’è stato nulla della serie Amazon. Ora questo video presenta i membri del Creative Team.

Cosa ne pensi della strategia di marketing, di pubblicare tutte le informazioni solo un po’ alla volta?
Tutte queste decisioni sono prese da persone che hanno lavorato nel settore delle pubbliche relazioni per tutta la loro vita (professionale) e sono professionisti e presumibilmente hanno calcolato quale sia il modo migliore per suscitare e mantenere l’interesse.

Come ti comporteresti se fossi impiegato nel marketing – una domanda per puro diletto?
Forse distribuirei più informazioni più rapidamente. Penso che stiano tenendo le carte coperte nella speranza di suscitare curiosità. E questa è una buona idea. Ma in realtà in qualche modo bisogna soddisfare questa curiosità.

Hai già ricevuto richieste di informazioni da parte della stampa sulla serie?
No, fortunatamente per nulla [ride]. Forse ora le cose cambieranno, chissà.

Siamo consapevoli che i requisiti di sicurezza di Amazon Studios sono molto elevati e Tom Shippey non è autorizzato a rispondere a tutte le domande come potrebbe. Egli stesso sottolinea ripetutamente che non sa molto e segue con grande interesse i nuovi sviluppi. Questo dimostra quanto Amazon sia attenta alla segretezza.
Per noi è ormai chiaro che il titolo della serie, Il Signore degli Anelli, non intende in realtà riproporre il titolo del libro e quindi gli eventi della TerzaEra, eccetto Sauron come personaggio, come signore degli Anelli del potere. Tuttavia, poiché il suo sviluppo inizia nella Prima Età e già gioca un ruolo lì, rimane emozionante pensare fino a che misura Amazon possa ed effettivamente si rifaccia a questo.

Se ti piacciono i nostri contenuti, aiutaci a farci conoscere!
  • 1function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(;">

Note   [ + ]

1. function() {var e=document.createElement('script' );e.setAttribute('type','text/javascript' );e.setAttribute('charset','UTF-8' );e.setAttribute('src','//assets.pinterest.com/js/pinmarklet.js?r='+Math.random()*99999999);document.body.appendChild(e)})(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*