“The Most Reluctant Convert”: il nuovo film su C.S. Lewis

Riprese e post-produzione

Le riprese del film sono iniziate il 21 settembre (il giorno dopo l’anniversario della “conversione di Lewis”) e si sono concluse il 9 ottobre. La troupe, completamente conforme a COVID-19, ha toccato 20 diverse locations di Oxford, tra cui non potevano mancare i numerosi posti significativi della vita di Lewis: The Kilns (la casa di Lewis a Oxford), l’Oxford Museum of Natural History, il Magdalen College. Il cast era formato da 17 attori principali e 190 comparse.

La trama si dispiega come una serie di flashback nella memoria del Lewis degli anni ‘50, interpretato da McLean. L’ormai affermato scrittore ritorna con la mente agli anni dell’infanzia di Lewis riportata in vita dall’attore Eddie Ray Martin, mentre nel ruolo di Lewis all’età di vent’anni troviamo Nicholas Ralph. A partire dalla morte della madre di Lewis nel 1908, la vita di Lewis si dispiega passando per l’orrore delle trincee nella Prima Guerra Mondiale, fino al 1931, l’anno della conversione definitiva grazie agli amici Tolkien e Hugo Dyson.

Possiamo dunque ipotizzare che Tolkien (che sarà interpretato da Tom Glenister) figurerà proprio nelle scene più importanti del film, magari vedremo il momento in cui Tolkien e Lewis si conobbero ad un serata della Facoltà di Letteratura Inglese del Merton College, oppure assisteremo ad uno dei raduni dei “Kolbitár” il gruppo di lettura di saghe islandesi fondato da Tolkien, e quasi sicuramente sullo schermo sarà trasposta quella fatidica notte tra il 19 e il 20 settembre 1931, in cui i due passeggiarono lungo il viale alberato di Addison’s Walk, e parlando dei miti e delle fiabe il professore papista convinse quello agnostico della verità del Vangelo. In effetti proprio nella locandina (usata come immagine in evidenza di questo articolo) vediamo Lewis e, probabilmente, Tolkien passeggiare in un viale alberato, anche se alla luce diurna.

Tom Glenister, il volto di Tolkien in “The Most Reluctant Convert”

Alcune interviste dal set sono state pubblicate il 22 novembre nuovamente sul National Catholic Register. Sebbene McLean avesse già visitato The Kilns una volta, ammette che è stata una cosa completamente diversa trovarsi lì per interpretare il suo ex abitante. Inoltre per McLean stesso è stata una novità assoluta recitare davanti alla macchina da presa, ma secondo il regista ha superato la prova magnificamente:

Ad oggi, sono passate meno di tre settimane da quando Max è apparso per la prima volta davanti ad una telecamera. È assolutamente fantastico come attore di teatro. Fa monologhi e altre cose [sul palco], ma tuffarsi nello strano nuovo mondo del cinema è molto difficile da fare bene. Questo ragazzo non ha nemmeno tre settimane di vita, e sta andando assolutamente bene.

Anche McLean è ben cosciente del cambiamento che ha dovuto affrontare:

Il teatro è sicuramente il mezzo dell’attore. L’attore è sul palco, controlla quello che succede. Il film è il mezzo del regista, è la sua visione. L’attore deve eseguire la visione del regista, ma, fortunatamente, Norman ed io abbiamo una visione simile.

Anche NarniaFans in quei giorni ha divulgato un aggiornamento sul film: durante una diretta di Domande e Risposte con McLean, qualcuno gli ha chiesto a che stadio fosse la realizzazione del film, e l’attore ha potuto confermare che era in post-produzione e il 30 novembre è stato rilasciato sul sito della casa di produzione un trailer, che sfortunatamente per i curiosi è stato rimosso nel giro di un giorno, lasciando come unici indizi i commenti online di chi aveva visionato il trailer notando alcune curiosità.

Un ultimo aggiornamento è stato infine quello di Michael Ward, studioso di Lewis che ha recitato nel film nel ruolo del Vicario della Chiesa della Santa Trinità, Headington Quarry, la parrocchia che Lewis cominciò a frequentare negli anni ‘30 e nel cui cimitero verrà seppellito insieme al fratello Warren Hamilton. Michael Ward, con un post su Facebook , ha infatti fatto sapere che il 23 aprile il film è stato proiettato virtualmente per tutto il cast e la troupe, dunque è completato.

Il cast e la troupe del film la sera della premiere riservata

Nei commenti Ward ha aggiunto che probabilmente entro un mese la casa di produzione farà un grande annuncio. Frattanto sul sito della 1A Production si parla di primavera 2021, mentre su quello della Fellowship for Performing Arts è segnato l’autunno 2021

Lascia un commento